SEREMI

Malattie prevenibili da vaccino

Coperture vaccinali per poliomielite (IPV) e morbillo-parotite-rosolia (MPR)
Mancata vaccinazione e inadempienti per poliomielite (IPV) a 24 mesi
Copertura Vaccinale per papilloma virus umano (HPV) nelle dodicenni

Coperture vaccinali per poliomielite (IPV) e morbillo-parotite-rosolia (MPR)

Il grafico mostra le coperture vaccinali, calcolate al 31 dicembre 2015, nei nati della coorte 2013 (a 24 mesi di età) per poliomielite e morbillo-parotite-rosolia (MPR).  Si riscontrano ancora differenze  soprattutto per la vaccinazione MPR, che non raggiunge l’obiettivo del 95% in nessuna ASL, al contrario dell'obiettivo di copertura per polio che è raggiunto su quasi tutto il territorio regionale. Le CV medie piemontesi sono tutte superiori alle medie nazionali.

 

Mancata vaccinazione e inadempienti per poliomielite (IPV) a 24 mesi

Nel grafico sono riportati i dati relativi ai soggetti non vaccinati e inadempienti per anti-poliomielite dal 2003 al 2015.

Le mancate vaccinazioni si compongono di tipologie differenti: gli inadempienti, ovvero coloro che dopo i dovuti solleciti rifiutano la vaccinazione; i ritardi, coloro che posticipano la vaccinazione rispetto alla data stabilita; i domiciliati presso altra ASL, ovvero coloro che pur risultando residenti, si sono trasferiti in altra ASL piemontese; i non rintracciabili sono coloro che risultano irreperibili dopo ogni forma di contatto; per “controindicazioni” e “esonerati temporaneamente” si intendono coloro i quali sono esonerati, in maniera permanente o temporanea per motivi di salute o altra causa, dalla vaccinazione. I dati mostrati sono sovrapponibili a quelli di mancata vaccinazione per tutte le altre vaccinazioni del ciclo di base.

 

Copertura Vaccinale per papilloma virus umano (HPV) nelle dodicenni

Il grafico mostra le coperture vaccinali per HPV nelle dodicenni ovvero nelle coorti delle nate negli anni  2002 e  2003. Non tutte le ASL piemontesi hanno raggiunto l'obiettivo di copertura previsto dal PPPV 2013-2015, che per le coorti 2002 e 2003 erano fissati all'80%  e al 95%, rispettivamente.