SEREMI

Influenza

Le sindromi influenzali e l’influenza sono sorvegliate in Piemonte da un sistema integrato che stima il numero di casi e la sua distribuzione per fasce d’età sul territorio regionale, rileva i passaggi in Pronto Soccorso, i ricoveri ospedalieri e i casi gravi ricoverati in terapia intensiva. Inoltre sono monitorati annualmente i risultati della campagna di vaccinazione contro l’influenza.

La sorveglianza integrata permette ogni anno di seguire l'epidemia influenzale, prevedendone con qualche settimana di anticipo e con buona approssimazione l‘andamento e il periodo di massima incidenza e fornisce utili elementi per programmare i servizi sanitari e le campagne di vaccinazione.

La sorveglianza delle sindromi influenzali Influnet si avvale della collaborazione di Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta che rilevano settimanalmente il numero di pazienti con sintomi di sindrome influenzale (ILI= Influenza Like Illness) ed è organizzata a livello nazionale in 2 emireti coordinate dall’Istituto Superiore di Sanità e  dal CIRI e quindi integrate a livello nazionale.  Si tratta di un sistema di sorveglianza “sentinella” ma rappresentativo della popolazione regionale. Nella stagione attuale, in Piemonte, partecipano 60 medici.

Le informazioni riguardanti i passaggi nei Pronto Soccorso sono rilevati presso l’ASO Molinette, il PO San Giovanni Bosco di Torino e l’ASO S. Croce e Carle di Cuneo (che fanno parte del sistema nazionale di sorveglianza sindromica insieme ad altri 70 servizi di pronto soccorso presenti in 13 regioni italiane).

I casi gravi ricoverati presso i reparti di Terapia Intensiva sono segnalati all’apposita sorveglianza.