SEREMI

Malattie trasmesse da vettori

Le malattie emergenti trasmesse da vettori comprendono alcune malattie acute virali di origine tropicale trasmesse da zanzare oggi molto diffuse.

Alcune di queste sono causate da arbovirus, quali Dengue, Chikungunya e Zika virus, che hanno l’uomo come ospite principale e sono trasmessi da zanzare del genere Aedes. In Italia il vettore potenzialmente più efficace è Aedes albopictus, meglio conosciuta come “zanzara tigre” introdotta dal 1990 e attualmente diffusa in tutto il paese.

Il West Nile virus è trasmesso dalla zanzara comune del genere Culex e vede coinvolte, come serbatoi d’infezione, diverse specie di uccelli selvatici. Il virus può infettare alcune specie di vertebrati (mammiferi, uccelli, rettili). Tra i mammiferi l’uomo e il cavallo possono manifestare una sintomatologia clinica.

Chikungunya Malattia a esordio brusco con febbre (per 2-5 giorni), anche molto elevata, cefalea, dolori articolari anche molto intensi tali da impedire il movimento (grandi e piccole articolazioni), dolori muscolari; si associa eruzione cutanea al volto, tronco e arti. Più rari sono i sintomi respiratori, le emorragie di solito limitate, i disturbi gastroenterici. La malattia si risolve spontaneamente nella maggior parte dei casi.

Dengue Grave febbre, simil-influenzale, raramente fatale. Le caratteristiche cliniche variano secondo l’età del paziente; i bambini possono presentare una febbre con esantema; i bambini più piccoli possono tuttavia presentare un quadro di shock. I ragazzi e gli adulti possono avere una sindrome febbrile lieve-moderata o la classica forma a esordio brusco, invalidante, con febbre elevata, grave cefalea, dolori muscolo-scheletrici, dolore retro-orbitario, esantema purpurico. Dopo la guarigione segue un periodo di intensa astenia psico-fisica. La forma emorragica è, al contrario, potenzialmente letale, complicata da fenomeni emorragici e shock. La malattia ha esordio acuto con aumento della temperatura e i segni della forma classica. La febbre dura da 2 a 7 giorni, molto elevata accompagnata da emorragie e convulsioni. Nei casi più gravi le condizioni si aggravano improvvisamente dopo pochi giorni di febbre: la temperatura cede, si manifestano segni di insufficienza circolatoria ed il paziente ha uno shock che può essere mortale.

Zika virus Malattia virale asintomatica nell’80% dei casi. I sintomi, che compaiono da 3 a 13 giorni dalla puntura della zanzara vettore, sono simili a quelli di una sindrome simil influenzale, della durata di circa 4-7 gg, a volte accompagnata da rash maculo papulare, artralgia, mialgia, mal di testa e congiuntivite. L'eruzione maculo-papulare spesso inizia sul viso e poi si diffonde in tutto il corpo. Meno frequentemente possono essere presenti dolore retro-orbitale e segni gastrointestinali. E’ sostanzialmente accertato che il virus è neurotropo.

West Nile Nell’uomo la maggior parte delle infezioni da West Nile Virus decorre in modo del tutto asintomatico; circa il 20% dei soggetti infetti sviluppa una malattia febbrile, chiamata comunemente febbre di West Nile (WNF); in meno dell’1% dei casi la malattia si manifesta come una malattia neuro-invasiva. La sintomatologia associata a queste forme di malattia ricomprende: febbre alta e forme neurologiche quali encefalite, meningite a liquor limpido o poliradicoloneurite (simil Sindrome di Guillain Barré) o paralisi flaccida acuta.