SEREMI

Legionellosi

La prevenzione delle infezioni da Legionella si basa essenzialmente su:

- corretta progettazione e realizzazione degli impianti tecnologici che comportano un riscaldamento dell’acqua e/o la sua nebulizzazione (impianti a rischio): impianti idro-sanitari, di condizionamento con umidificazione dell’aria ad acqua, di raffreddamento a torri evaporative o a condensatori evaporativi, di distribuzione ed erogazione di acque termali, piscine e vasche idromassaggio.

- adozione di misure preventive (manutenzione/disinfezione) atte a contrastare la moltiplicazione e la diffusione di Legionella negli impianti a rischio.

Per quanto tali misure non garantiscano che un sistema o un suo componente siano privi di Legionella, esse contribuiscono a diminuire la probabilità di una contaminazione batterica significativa.

Le attività di sorveglianza e controllo della legionellosi sono condotte dai Dipartimenti di Prevenzione delle ASL a seguito della notifica di casi di legionellosi e nell’ambito di monitoraggi in ambienti di vita quali (a esempio, piscine, strutture di cura e ricovero per anziani, strutture turistiche recettive). L’indagine ambientale è il mezzo per individuare la fonte di infezione, per identificare attraverso le cariche rilevate gli interventi di emergenza da mettere in atto immediatamente e quelli a lungo termine per prevenire il verificarsi di ulteriori casi di legionellosi.